Notizie di guerra Ucraina-Russia – in diretta: Regno Unito per aiutare la Finlandia nel caso in cui Putin lanciasse un attacco

Il carro armato da 4 milioni di sterline più avanzato della Russia distrutto dall’Ucraina

Boris Johnson ha confermato il UK verrebbe a finlandesel’assistenza, anche con il supporto militare, in caso di attacco al Paese.

Il primo ministro ha parlato in una conferenza stampa insieme al presidente finlandese Sauli Niinisto dopo aver firmato una nuova alleanza militare con il Paese per aiutare a scoraggiare e prevenire ulteriori aggressioni russe contro i suoi vicini.

Alla domanda in conferenza stampa se ci sarebbero “stivali britannici per terra” sul territorio finlandese durante un “possibile conflitto con Russia”, ha detto: “Penso che la dichiarazione solenne sia di per sé chiara.

“E quello che dice è che in caso di disastro, o in caso di attacco a uno di noi, allora sì, verremo in aiuto a vicenda, anche con l’assistenza militare”.

Intanto mercoledì il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che le sue truppe hanno ottenuto guadagni spingendo le truppe russe fuori da quattro villaggi vicino a Kharkiv.

Il contrattacco ucraino vicino alla città nord-orientale potrebbe segnalare una nuova fase del conflitto, rendendo le linee di rifornimento in Russia potenzialmente vulnerabili, paralizzando ulteriormente l’attacco del Cremlino.

1652313600

La Russia chiede scusa alla Polonia dopo l’attacco dell’ambasciatore con la vernice

La Russia mercoledì ha chiesto scuse formali alla Polonia e ha minacciato possibili future rappresaglie per una protesta in cui l’ambasciatore di Mosca a Varsavia è stato cosparso di vernice rossa.

L’ambasciatore, Sergey Andreev, è stato avvicinato da persone che protestavano contro l’intervento della Russia in Ucraina mentre si recava a deporre fiori al cimitero militare sovietico a Varsavia lunedì, suscitando una furiosa reazione da Mosca.

Il ministero degli Esteri russo ha convocato l’ambasciatore polacco Krzysztof Krajewski per ricevere la sua protesta, ha riferito Reuters.

“La Russia si aspetta scuse ufficiali dalla leadership polacca in relazione all’incidente e chiede che sia garantita la sicurezza dell’ambasciatore russo e di tutti i dipendenti delle istituzioni straniere russe in Polonia”, si legge in una nota.

“Sarà presa una decisione su ulteriori passi in base alla reazione di Varsavia alle nostre richieste”.

Mercoledì pomeriggio, un portavoce del ministero degli Esteri polacco ha detto che è stata macchiata di vernice rossa l’ingresso dell’ambasciata polacca a Mosca.

Sergey Andreev covered in red paint

” height=”726″ width=”982″ layout=”responsive” class=”i-amphtml-layout-responsive i-amphtml-layout-size-defined” i-amphtml-layout=”responsive”>

Sergey Andreev coperto di vernice rossa

(AP)

Tom Ambrogio12 maggio 2022 01:00

1652309685

‘Costruire la pace’, l’Italia dice a Usa e Ue

Gli Stati Uniti e l’Europa devono collaborare con Russia e Ucraina per porre fine al conflitto e concludere un accordo di pace, ha affermato mercoledì il Primo Ministro italiano Mario Draghi.

Parlando il giorno dopo l’incontro con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, Draghi ha affermato che la Russia, che ha invaso l’Ucraina a febbraio, ha dimostrato di non essere invincibile e che è fondamentale cercare modi per porre fine alla guerra di 11 settimane, ha riferito Reuters.

“Abbiamo convenuto che dobbiamo continuare a sostenere l’Ucraina e fare pressione su Mosca, ma anche iniziare a chiedere come costruire la pace”, ha detto il giornalista Draghi, aggiungendo che era essenziale che gli Stati Uniti parlassero direttamente con la Russia.

Tuttavia, ha sottolineato che nessuno dovrebbe cercare di imporre un accordo di pace all’Ucraina. “Questa sarebbe una ricetta per il disastro”, ha detto.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 23:54

1652306025

Meta ritira la richiesta di orientamento sulla politica sui contenuti della guerra in Ucraina

Il genitore di Facebook Meta Platforms ha dichiarato mercoledì di aver ritirato una richiesta di guida politica dal suo consiglio di sorveglianza sulla moderazione dei contenuti dei post relativi alla guerra in corso della Russia con l’Ucraina.

“Questa decisione non è stata presa alla leggera: il PAO (parere consultivo politico) è stato ritirato a causa di continui problemi di sicurezza”, ha affermato la società in un post sul blog.

Il consiglio, che può prendere decisioni vincolanti su specifici appelli spinosi alla moderazione dei contenuti e fornire raccomandazioni politiche, si è detto “deluso” dalla decisione.

Un portavoce di Meta ha rifiutato di fornire maggiori informazioni sulle politiche su cui stava cercando una guida o sulle preoccupazioni specifiche.

La Russia ha bandito Facebook e Instagram a marzo, ritenendo Meta colpevole di “attività estremiste” durante la repressione dei social media da parte di Mosca durante la sua invasione dell’Ucraina. Il servizio di messaggistica di Meta WhatsApp non è interessato dal divieto. La Russia ha anche limitato Twitter rallentando il suo servizio.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 22:53

1652302125

Biden chiede l’approvazione del Congresso per un accordo di armi leggere con la Turchia

L’amministrazione Biden ha contattato in modo informale il Congresso degli Stati Uniti per chiedere l’approvazione per una proposta di vendita di missili e aggiornamenti di equipaggiamento all’alleato della NATO, la Turchia, secondo fonti che hanno familiarità con la questione.

Il pacchetto di armi era una richiesta esistente di Ankara e include missili aria-aria e sidewinder a medio raggio AIM-120, nonché aggiornamenti hardware e software per caccia F-16, hanno affermato le fonti.

La notifica al Congresso fa parte di un processo informale che offre ai legislatori l’opportunità di mettere in discussione o annullare in silenzio le potenziali vendite di armi per evitare di irritare pubblicamente gli alleati degli Stati Uniti.

La notizia sul pacchetto è stata riportata per la prima volta dal Wall Street Journal.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 21:48

1652298885

Gli hacker filorussi prendono di mira i siti istituzionali italiani

Hacker filo-russi hanno attaccato i siti web di diverse istituzioni italiane, compreso il senato, ha riferito mercoledì l’agenzia di stampa ANSA.

A rivendicare l’attacco, ha detto l’Ansa, il gruppo di hacker “Killnet”, che ha coinvolto anche l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e l’Automobile Club d’Italia, associazione nazionale di automobilisti.

I siti web del senato e della ISS sono tornati online alle 20:00 ora locale. Era impossibile accedervi un’ora prima, ha riferito Reuters.

Il ministero della Difesa, il cui sito Web non era disponibile, ha affermato in una dichiarazione che ciò era “a causa delle attività di manutenzione pianificate da tempo in corso sul sito”.

Una fonte dell’agenzia italiana per la sicurezza informatica ha detto a Reuters che stavano lavorando con le amministrazioni interessate per ripristinare i siti web, suggerendo “le prime contromisure tecniche appropriate”.

La polizia ha detto che un’indagine era in corso, ma non ha rilasciato ulteriori commenti.

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, molti governi occidentali hanno alzato il livello di allerta su possibili attacchi informatici ai sistemi e alle infrastrutture IT.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 20:54

1652295285

L’Ucraina propone di scambiare i difensori dell’Azovstal con i prigionieri di guerra russi

L’Ucraina ha proposto alla Russia di scambiare i difensori gravemente feriti nello stabilimento Azovstal nel porto di Mariupol con prigionieri di guerra russi, ha dichiarato mercoledì il vice primo ministro Iryna Vereshchuk.

“Non c’è ancora un accordo. I negoziati stanno proseguendo”, ha detto in un post online.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 19:54

1652292903

Zelensky discute di aiuti e sanzioni crescenti con la Germania

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto di aver parlato con il cancelliere tedesco Olaf Scholz e di aver discusso di aiuti difensivi, cooperazione nel settore energetico e aumento delle sanzioni alla Russia.

“Apprezziamo l’alto livello di dialogo con la Germania e il supporto nella nostra lotta!” ha detto in un tweet.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 19:15

1652289390

Johnson: La NATO è un’alleanza difensiva

Il primo ministro britannico Boris Johnson mercoledì ha affermato che la NATO è un’alleanza difensiva e non rappresenta una minaccia per nessun altro paese, poiché Svezia e Finlandia considerano l’adesione all’organizzazione sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina.

“La NATO è un’alleanza difensiva. La NATO non rappresenta una minaccia per nessuno. È presente ai fini della difesa reciproca”, ha affermato Johnson in una conferenza stampa congiunta con il presidente finlandese Sauli Niinistö a Helsinki.

È arrivato quando il presidente finlandese Sauli Niinisto ha detto che il presidente russo Vladimir Putin dovrebbe guardarsi allo specchio se la Finlandia deciderà di aderire alla NATO per aumentare la propria sicurezza.

Il leader finlandese avrebbe dovuto confermare venerdì che Helsinki farà domanda per l’adesione all’alleanza militare occidentale guidata dagli Stati Uniti in risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 18:16

1652289245

Il patto di sicurezza Regno Unito-Finlandia riflette “l’estrema difficoltà dei tempi in cui ci troviamo”

In vista della conferenza stampa congiunta di oggi, Boris Johnson ha affermato che una “dichiarazione solenne” tra Regno Unito e Finlandia riflette “l’estrema difficoltà dei tempi in cui ci troviamo”.

Dopo aver firmato un accordo parallelo con il primo ministro svedese Magdalena Andersson ad Harpsund, il suo ritiro nel paese, Johnson ha affermato che il Regno Unito aiuterà a difendere il paese da qualsiasi attacco militare.

Seduto a un tavolo da pranzo dal presidente finlandese Sauli Niinisto prima del loro incontro bilaterale, Johnson ha dichiarato: “Penso che la dichiarazione solenne che abbiamo concordato sia molto utile tra noi e la apprezziamo molto e penso che rifletta l’estrema difficoltà dei tempi che stiamo vivendo e delle conseguenze dell’aggressione che abbiamo visto”.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 18:14

1652288528

Il Regno Unito verrebbe in aiuto della Finlandia se la Russia attacca

Boris Johnson ha detto che il Regno Unito sarebbe venuto in aiuto della Finlandia, anche con il supporto militare, in caso di attacco al paese.

Alla domanda durante una conferenza stampa insieme al presidente finlandese Sauli Niinisto se ci sarebbero “stivali britannici a terra” sul territorio finlandese durante un “possibile conflitto con la Russia”, ha detto: “Penso che la dichiarazione solenne sia di per sé chiara.

“E quello che dice è che in caso di disastro, o in caso di attacco a uno di noi, allora sì, verremo in aiuto a vicenda, anche con l’assistenza militare.

“Ma la natura di tale assistenza dipenderà ovviamente dalla richiesta dell’altra parte.

“Ma vuole anche essere il fondamento di un’intensificazione della nostra sicurezza e delle nostre relazioni di difesa anche in altri modi”.

Tom Ambrogio11 maggio 2022 18:02

Leave a Comment