ALEX BRUMMER: West sente il dolore mentre gli Stati Uniti lottano con l’inflazione

ALEX BRUMMER: Il mondo occidentale sente il dolore mentre Washington lotta per ottenere la misura della minaccia del costo della vita

Chiunque cerchi un barlume di luce negli ultimi dati sui prezzi al consumo negli Stati Uniti si aggrapperà all’idea che la prima crisi – le interruzioni di fornitura dopo il Covid – sia in ritirata.

Meno confortante è che la seconda crisi, la guerra all’Ucraina, sia agli albori.

Mentre l’Europa cerca di ridurre la dipendenza dal petrolio e dal gas russi, il costo della vita aumenterà. Le catene di approvvigionamento statunitensi dall’Estremo Oriente si stanno allentando, con la dissipazione della congestione portuale.

Aumenti dei tassi: il presidente della Federal Reserve statunitense Jay Powell (nella foto), dovrebbe aumentare i tassi di 0,5 punti percentuali in ciascuno dei prossimi due incontri della banca centrale

I prezzi dei vestiti sono scesi dello 0,8% (comfort forse per i consumatori del Regno Unito) e i valori delle auto usate stanno scivolando con l’aumento della produzione di nuovi motori.

Tuttavia, l’avvertimento del presidente Joe Biden che combattere l’inflazione è la “sfida economica principale” era un messaggio che ricordava la campagna contro l’inflazione di Jimmy Carter negli anni ’70, che alla fine lo vide cacciato dall’incarico.

L’inflazione complessiva statunitense potrebbe essere scesa dall’8,5% all’8,3% ad aprile, ma la pressione sui redditi reali degli americani non perdona.

I costi energetici sono leggermente diminuiti e gli Stati Uniti sono molto meno esposti ai prezzi globali rispetto all’Europa. Biden ha ridotto la pressione rilasciando forniture di petrolio dalle riserve statunitensi.

I maggiori aumenti di prezzo sono nelle tariffe aeree e nelle tariffe alberghiere. Tutto ciò indica che la Federal Reserve rimarrà ferma con segnali che il suo presidente, Jay Powell, aumenterà i tassi di 0,5 punti percentuali in ciascuno dei prossimi due incontri.

Si ipotizza persino che potrebbe colpire duramente prima con un salto di 0,75 punti percentuali tra le riunioni formali.

Gli indicatori non sono sicuri che Washington abbia la misura della minaccia del costo della vita e il rendimento dei buoni del Tesoro statunitensi a dieci anni è tornato al di sopra del 3%.

La Banca centrale europea, che è stata cauta nell’aumentare i tassi a causa della fragilità della produzione, è ora più specifica sulle prossime azioni.

Il suo capo, Christine Lagarde, sta segnalando un aumento del tasso di un quarto di punto a luglio per combattere l’inflazione del 7,5% nell’eurozona.

Niente di tutto ciò è di grande conforto per il Regno Unito, tranne che per ricordare che quasi tutte le nazioni occidentali sono sulla stessa barca.

Il crollo della sterlina al di sotto di $ 1,23 è un’altra nuvola oscura in quanto rappresenta un ulteriore shock sui prezzi per gli importatori.

Luoghi di scambio

L’ultima cosa di cui la Borsa di Londra ha bisogno è un’altra offerta da asporto da pubblico a privato. Homeserve ha avuto alti e bassi, ma ha rivoluzionato il mercato delle riparazioni di emergenza in Gran Bretagna e sta facendo lo stesso negli Stati Uniti.

Potrebbe essere diretto all’uscita se il gestore patrimoniale canadese Brookfield, un grande investitore a Canary Wharf, ottiene l’approvazione per un’offerta del valore di circa 4 miliardi di sterline (al tasso di cambio attuale). L’accordo, se completato, renderebbe il fondatore Richard Harpin e la sua famiglia mezzi miliardari.

Quando ho incontrato Harpin quest’anno, era entusiasta come sempre delle prospettive. La creazione del sito Web interattivo Checkatrade ha cercato di fornire ai consumatori un commerciante di cui potersi fidare ed è un pioniere online in un campo noto per i cowboy.

Era anche estremamente entusiasta del modo in cui Homeserve stava facendo progressi negli Stati Uniti attraverso alleanze con un numero crescente di utilities.

Harpin ha indicato che quando si è ritirato o si è dimesso dalla carica di amministratore delegato, è probabile che Homeserve venga gestito dal Nord America dal capo delle sue operazioni lì, Tom Rusin.

La vendita di Homeserve potrebbe non sembrare una violazione della sicurezza economica o nazionale del Regno Unito. Ma come tutte le cessioni ad acquirenti finanziari esteri, impoverisce il FTSE, sacrifica le tasse sulle società britanniche e mette a rischio i lavori e i servizi della sede centrale.

Come imprenditore, Harpin dovrebbe pensare a lungo a cedere docilmente l’indipendenza. Per lo meno lui, i suoi consiglieri e il consiglio dovrebbero cercare di stimolare un’asta.

torte americane

A meno che tu non sia un produttore di energia, le sorprese al rialzo sono rare al momento.

Dominic Blakemore al campione di servizi di ristorazione Compass sta sfidando le probabilità.

I ricavi sono tornati ai livelli pre-pandemia nel primo semestre, a 11,6 miliardi di sterline, e la previsione per l’intero anno è stata aumentata.

Smart sourcing significa che è in grado di fornire servizi di catering alle aziende che tornano al lavoro senza dover passare attraverso il pieno orrore dei prezzi elevati.

Le azioni sono aumentate del 7,4% ieri in condizioni difficili.

Un flusso di acquisizioni negli Stati Uniti ha dimostrato che “laggiù” può essere un terreno fertile per le imprese britanniche.

Annuncio

.

Leave a Comment